Letture (e risate pazze) dal Piccolo formicaio: Il libro senza figure

La quarta di copertina di questo libro contiene un’avvertenza:

Attenzione!

Questo è un libro strano. Così strano che non ha nemmeno le figure. Solo le parole. Poche. Ma se un bambino prende un grande e lo COSTRINGE a leggere questo libro ad alta  voce succederanno un sacco di cose sia al bambino sia al grande.

PROVARE PER CREDERE

35963532_10214442157142022_2798556327356399616_n.jpg

La prima volta che ho letto questo libro eravamo solo io e Formichina, nella sua cameretta, lei seduta sul tappeto. Prima di leggerglielo, lo avevo sfogliato  frettolosamente (eppure mi era già sfuggito qualche sorriso), chiedendomi, però, se fosse davvero riuscito ad attirare la sua attenzione. Beh, ho dovuto leggerlo per giorni, di continuo, una, due, tre volte, con il sottofondo delle sue risate che scoppiavano allegre pagina dopo pagina.

Il libro senza figure, edito da Bompiani e scritto da B.J. Novak è un libro travolgente. Leggerlo è ogni volta un’avventura diversa, sia per il lettore sia per l’ascoltatore. Ogni volta che Formichina va a prenderlo dalla sua libreria, me lo porge ridacchiando e sa che a fine lettura, la mamma sarà sudata e senza fiato.

Il libro senza figure è bianco ed essenziale. Nelle prime pagine in caratteri neri viene spiegata l’unica e fondamentale regola da seguire: leggere e fare tutto ciò che c’è scritto. Senza possibilità di tirarsi indietro. Anzi. Pagina dopo pagina, il libro si impossessa del lettore, trascinandolo in un dialogo folle che fa sbellicare il piccolo (ma non solo) pubblico in ascolto. Le pagine si colorano e i caratteri si ingrandiscono e si rimpiccioliscono, una montagna russa.

 

Per leggere questo libro devi essere disposto a riprodurre qualsiasi cosa ti viene chiesta dalle pagine che scorrono insolenti e beffarde sotto i tuoi occhi. Riprodurre qualsiasi cosa attraverso la voce, i gesti o le espressioni. Non importa come. Devi leggere ed eseguire e lasciar cadere ogni inibizione. Devi essenzialmente divertirti, forse più di chi ti sta ascoltando, per poter divertire.

Quando ho avuto l’occasione di leggerlo davanti ad un bel gruppo di genitori e bambini, in un parchetto, ero terrorizzata dall’idea di non riuscire a divertire come avevo fatto nella cameretta di Formichina. E invece, dopo un momento di perplessità, c’è una pagina che innesca dapprima le risatine sorprese e poi lascia spazio all’ilarità senza freni. Mi sono divertita da morire.

 

 

Ai bambini piace ridere e quando a suscitare le loro risate è un adulto la cosa li fa impazzire, perché in questo caso l’adulto dice e fa cose ridicole e sceme.

Quasi certamente, appena chiuso il libro, una vocina esclamerà: ancora!!! è accaduto tra le mura di una cameretta e anche tra gli alberi di un parchetto di paese.

35855876_10214442150421854_980310582911565824_n

Non è facile spiegare questo spassosissimo libro, occorre viverlo direttamente. Oltre a dover essere immancabilmente un po’ pagliacci dentro. Ma per questo non ho mai avuto particolari problemi e chi mi conosce bene lo sa!

Insomma, provare per credere!

 

35785584_10214442158782063_7507211102325833728_n

(c’è anche una canzone con le formiche!)

B.J. Novak, l’autore del libro, è un attore, sceneggiatore e regista americano e qui potete vederlo all’opera : The book with no pictures

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...