Cose belle · Storie

“La Puglia racconta” Illustratori di sogni: intervista a Gabriella Carofiglio

Sono felice di poter ospitare nel mio piccolo blog-formicaio un’ospite speciale! Questo blog è nato con l’idea di poter condividere e raccontare le cose belle che accadono attorno a me, riflette ciò in cui credo e riuscire a contribuire e diffondere, nel mio piccolo, la bellezza e i sogni che accadono, quotidianamente, attorno a noi mi rende felice.

Ho conosciuto Gabriella Carofiglio anni fa, ero una matricola universitaria e frequentavo anche una scuola di cinema (Accademia del cinema ragazzi-Bari). Girammo delle scene di un cortometraggio proprio a casa sua. Poi, dopo quasi (dieci anni?!) l’ho ritrovata su Instagram e seguo con piacere il suo blog Gab 77 e il suo lavoro da illustratrice. Gabriella è una freelance, sta per diventare mamma per la seconda volta ed è un concentrato di ironia ed energia!

gabriella4

A gennaio è nata l’associazione, di cui lei è vicepresidente, “La Puglia racconta. Tra testo e immagine“. Un gruppo di illustratori e autori innamorati dell’arte dell’illustrazione, desiderosi di crescere e condividere insieme la loro professionalità e la loro arte, custodi di bellezze da liberare ovunque si possa trovare un terreno fertile per coltivare l’arte e la passione. Loro hanno scelto di non essere “isole” e di creare gruppo, di fare rete, hanno scelto di condividere perché quella della condivisione e del confronto è l’unica strada per crescere davvero e distinguersi.

Ecco perché sono lieta di ospitare qui Gabriella per una piccola intervista, perché amo condividere anch’io le cose belle e meritevoli. Chi mi conosce bene sa che sono un’appassionata lettrice e negli ultimi tempi, grazie alla mia Formichina e alla sua ricca e variegata libreria, mi sono anche appassionata di libri e albi illustrati e trovo che l’editoria dedicata ai più piccoli sia un paradiso di tesori tutto da esplorare!

Eccovi una piccola intervista per conoscere meglio “La Puglia racconta”

download

 

Cosa volete raccontare? E a chi?                                                                                     Vogliamo raccontare di mondi fantastici e reali, di esseri straordinari e ordinari, di storie, bugie e verità, di sogni e realtà, di noi e di ciò che ci passa nella testa e nel cuore. Lo vogliamo raccontare a gente dagli 0 ai 99 anni.

uan-cento-mille-biblio2_web2 Carofiglio
illustrazione di Gabriella Carofiglio
L’importanza e i vantaggi di lavorare in gruppo: raccontaci la tua esperienza e i motivi per i quali hai scelto di condividere, anche in questo modo, la tua creatività.
L’importanza del gruppo è quella di potersi confrontare, consigliare, è quella di imparare. Nel nostro caso siamo 5 soci del direttivo a stretto contatto con caratteri personalità e stili differenti. Ci completiamo e possiamo imparare molto l’uno dall’altro. Da soli non è impossibile lavorare, molti illustratori scelgono la strada dell’indipendenza. Anche noi tutto sommato portiamo avanti i nostri progetti personali, ma puntiamo anche a condividere esperienze, soprattutto lì dove la forza di molti più aiutare a fare cose grandi. Ma anche solo per il piacere di farlo insieme e dividersi i compiti: dove non arriva uno, c’è l’altro con le sue capacità e idee. Non è sempre facile: il confronto può portare allo scontro. L’importante è saper ricominciare e superare certi intoppi (come in una famiglia).
Lavorare come free-lance ti porta a stare chiuso in casa – nel caso in cui il tuo ufficio sia la tua casa, ed è esattamente il mio caso! -, con pochissimi contatti. Ad un certo punto senti la necessità di guardare in faccia altra gente (e non solo gli avatar delle mail) e sentirti dire critiche o apprezzamenti, chiedere pareri, dividere il lavoro. L’associazione è anche questo.
Presentaci i tuoi colleghi di matita!
Oh mamma, mica è facile! Siamo 8 soci fondatori, 5 di cui facenti parte del direttivo:
Daniela Giarratana, la presidente. Colei che ha pensato qualche anno fa a un gruppo di illustratori, che ha messo su con un altro collega “La Puglia racconta”  e che ha spinto affinché ci “associassimo”. Bravissima illustratrice per bambini e ragazzi, con all’attivo molte pubblicazioni. Formatasi all’inizio come scenografa, si è dedicata poi anima e corpo all’illustrazione.
Laura Martinuzzi, approdata a Bari da poco più di un anno, ma sempre con la valigia in mano, al seguito del marito, da nord a sud Italia. Le piace lavorare con i bambini. E’ la più pratica e “materiale” di tutti noi; tutto ciò che è fatto con le mani per lei non ha segreti. Le piace sperimentare materiali. La sua stanza dei tesori/magazzino non l’ho mai vista, ma deve essere piena di meraviglie. Dal 2009 si dedica all’editoria per l’infanzia cercando di integrare il bagaglio di esperienze accumulato negli anni di studio all’università e nella professione di restauratrice.
Nataly Crollo, grafico convertitasi all’illustrazione, dal tocco delicato e deciso. Ha frequentato il master in illustrazione per l’editoria, Ars in fabula, a Macerata. E’ un vulcano in movimento concentrato in piccolissimo spazio.
Giuseppe D’Asta, laureatosi in conservazione dei beni culturali a Venezia, torna a Bari, e dopo un po’ entra in contatto con il gruppo La Puglia Racconta: grazie a loro inizia a concretizzare il suo sogno, intraprendendo il cammino dell’illustrazione. Ha all’attivo numerose mostre. Ama il profumo della matita e della pennellata, si considera un esordiente che ha già avuto in poco tempo delle piccole soddisfazioni.
Amelia Chieco, barese, uscita dall’Istituto d’Arte prima e laureata in decorazione presso l’Accademia di Belle Arti. Ha partecipato a numerosi corsi di illustrazione per l’infanzia tenuti dai più grandi nomi dell’illustrazione nazionale. E’ docente di sostegno, illustratrice, decoratrice free-lance e mamma!
Rosanna Giampaolo, foggiana, docente di teatro di figura, appassionata di burattini e marionette, ha illustrato per varie case editrici. Lei non invecchia, ma come afferma, lei cresce sempre!
Liliana Carone, la nostra sforna libri! Nonostante un lavoro da docente e due figlie adolescenti, trova il tempo per fare quello che le piace di più: disegnare. Sicuramente avrete avuto modo di sfogliare uno dei suoi libri, di leggere di suoi laboratori in città.
Se visitate il nostro sito (www.lapugliaracconta.com) avrete modo di conoscerci in maniera approfondita e vedrete anche alcuni dei loro lavori.
daniela-giarratana-21
Illustrazione di D. Giarratana, presidente dell’associazione
 

In quali spazi e luoghi prende vita “La Puglia racconta”?
Non abbiamo spazi materiali comuni, se non – al momento – le nostre case. Spesso ricorriamo alla tecnologia per poterci riunire, altre volte ci guardiamo in faccia, parliamo discutiamo e litighiamo in uno dei nostri saloni o cucine. La speranza è quella di crescere sempre più e trovare spazi comuni, lontani dal focolare domestico.
Essere illustratori in Italia (e al sud): quali sono i percorsi, i linguaggi, le difficoltà e le differenze con gli altri Paesi?
Essere illustratori al sud…fino a poco tempo fa dovevi fare chilometri per studiare, incontrare altri tuoi “simili”, formarti. Le scuole di illustrazione qui da noi ancora non ci sono, in realtà, ma stanno prendendo piede molte realtà interessanti, collettivi, associazioni, e poi workshop e festival dove hai modo di incontrare grandi nomi.
Il sud ha molto da offrire da questo punto di vista: è una fucina di creativi. Se ti guardi intorno, se entri nelle librerie che stanno nascendo – fortunatamente – in ogni dove, capirai che ci sono un sacco di ragazzi e gente di una certa età APPASSIONATA, che può offrirti le proprie conoscenze.
Ancora, oggi il web aiuta a accorciare le distanze. Ci separano meno gradi rispetto a molti anni fa. Se tieni conto che anche noi siamo nati, nel 2013, un po’ grazie anche a Facebook.
privacy1 lAURA Martinuzzi
Illustrazione di L. Martinuzzi

autoritratto2
Illustrazione di N. Crollo
Quali sono i vostri progetti in corso? E quelli futuri?
In corso? il primo evento in cui ci presenteremo ufficialmente alla città, con un workshop, una tavola rotonda e laboratori per bambini, ma anche mamme (ecco, sei ufficialmente invitata). In futuro? tante idee, e alcuni progetti che speriamo si concretizzino. Nel frattempo prendiamo contatti e iniziamo a buttar giù quello che vorremmo e ci piacerebbe fare.
La Puglia ha molto da raccontare!
lucia-de-marco-3
Illustrazione di L. De Marco
marisa_vestita_52
Illustrazione di M. Vestita

carmela-leuzzi51
Illustrazione di C. Leuzzi

received_102051884377492601 liliana carone
Illustrazione di L. Carone
Ed io vi mando il mio più grande in bocca al lupo affinché possa diffondersi ovunque la bellezza e l’arte delle quali voi siete promotori!
Potete seguire l’associazione e tutti i futuri eventi attraverso il loro sito La Puglia racconta e sulle pagine officiali di  Facebook e Instagram!
book-boy1
Illustrazione di G. D’asta
Annunci

2 thoughts on ““La Puglia racconta” Illustratori di sogni: intervista a Gabriella Carofiglio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...