Storie

Di tempi dilatati e concessi 

2017, la tua prima settimana ha il peso e l’intensità di un mese intero. Mi hai lasciato col fiato e il cuore sospeso, tra squilli di telefono e schiene bloccate. Mi hai mandata nel panico perché no, al sud, non avevo mai visto scendere e accumularsi tanto bianco e ritrovarsi, dopo 800km di viaggio (già un po’ malinconico), in un paesaggio spettrale,immobile e abbandonato a se stesso non mi ha mandata in visibilio (perciò per il momento nessuna euforica foto della neve). Ma in questa settimana mi hai anche fatto dono del prezioso senso del tempo concesso e in questo tempo ho cercato, non sempre riuscendoci, di fare scorta di sorrisi e abbracci; ho ritrovato certezze confortanti e delusioni previste, ho conosciuto un nuovo volto che riesce a scaldare il cuore di una persona importante. Ti ho inaugurato con una mostra fotografica meravigliosa custode di un grande insegnamento. Hai fatto sorprendere gli occhi di mia figlia che, dal finestrino della nostra auto, ha visto la neve (bufera inclusa) e l’ha conosciuta davvero per la sua prima volta in assoluto, mentre suo padre montava le catene  e sua madre borbottava impanicata perché in giro non c’era anima viva e la neve continuava a farsi beffe di tutto. Lei, coi suoi occhioni da duenne che continuava ad urlare entusiasta “viva la neve, mamma la neve!”.


E questa agenda, che ormai avranno fotografato fino alla nausea ma che io adoro, in realtà mi incute un po’ di ansia da prestazione con il suo sfacciato ottimismo da copertina. Me l’ha regalata mia sorella e io spero di poter fare del mio meglio affinché sia  almeno un buon anno per tutti, non solo il mio.  Intanto, per oggi,vagherò per casa sotto una coltre di plaid. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...